logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Agordo - Agort

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Gennaio  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
             

News

Logo Agordino dove rinascono le Dolomiti Logo Agordino dove rinascono le Dolomiti

ALLUVIONE OTTOBRE 2018

INFORMAZIONI GENERALI


DOMANDE PER COMODATO DEUMIDIFICATORI
DOMANDA PER LA CONCESSIONE IN COMODATO DI DEUMIDIFICATORI.
Ll'Amministrazione, con deliberazione di Giunta Comunale n° 107 del 06/12/2018, ha preso in carico i deumidificatori concessi in comodato d'uso gratuito dal “Comitato la terra trema il cuore no Onlus” di Feltre.
Con la stessa delibera ha stabilito le modalità di concessione alle persone richiedenti che hanno subito danni alla propria abitazione durante l'alluvione dello scorso mese di ottobre.
Dovrà essere presentata apposita domanda, che potete scaricare a fondo pagina (disponibile anche presso l'Ufficio Segreteria e Tecnico-Lavori Pubblici); All'atto della concessione, dovrà essere sottoscritto un contratto di comodato gratuito che prevede un utilizzo per mesi 5 eventualmente prorogabili e un utilizzo con la diligenza del buon padre di famiglia.
Per informazioni: Ufficio Tecnico Comunale - p.i. Fabiola Vedana - tel: 0437641294 - mail: lpubblici1.agordo@agordino.bl.it
 

Il Sindaco di Agordo ha chiuso il C.O.C. (CENTRO OPERATIVO COMUNALE) in data 05 dicembre 2018 alle ore 12:00 con Ordinanza n° 131.

Il Sindaco, con Ordinanza n° 128 del 30/11/2018 ordina:

con effetto immediato dalla data di pubblicazione della presente ordinanza e per un intervallo di 30 (trenta) giorni consecutivi, periodo necessario per intervenire e rimuovere i pericoli esistenti al fine di evitare futuri danni:
  • a tutti i proprietari, o altri aventi titolo, di fondi sui quali insistono alberi di proprietà privata, quindi su terreni privati, nelle immediate adiacenze di strade (comunali), viali, parchi ed aree comunali ad uso pubblico ovvero pubbliche, o gravanti su manufatti di varia natura:
  • di monitorare costantemente lo stato delle piante, con una frequenza tale da garantire in qualsiasi momento la pubblica incolumità;
  • di attivare, a propria cura e spese, tutte le procedure necessarie al fine di evitare condizioni di pericolo alla pubblica incolumità e alla sicurezza del transito veicolare e pedonale, ivi compreso lo sgombero di piante cadute a margine della sede stradale, nonché l’abbattimento degli alberi la cui stabilità statica risulti manifestamente pregiudicata, prefigurando l’imminente pericolo di schianto.
A fondo pagina il testo completo dell'Ordinanza.
 
EMERGENZA MALTEMPO NEL BELLUNESE: COME AIUTARE:
Volontari nell'emergenza
Chiunque volesse rendersi disponibile per queste e altre necessità può mandarci una mail a info@csvbelluno.it dettagliando al meglio la sua disponibilità (Riferimenti; Periodo; Ambito territoriale; Competenze; Spostamenti; Recapiti; Autorizzazione al trattamento dei dati personali). Per facilitare la compilazione è stato creato un modulo, scaricabile dal sito oppure compilabile comodamente online. Verrà stilato un elenco che sarà inviato ai sindaci dei Comuni più colpiti, in modo che in caso di bisogno possano essere loro a mettersi direttamente in contatto con voi. 
Le associazioni di volontariato possono devolvere fondi ad altre associazioni di volontariato solo se il loro statuto contiene tra gli scopi/obiettivi la beneficienza.
SENTIERISTICA:
Anche il CAI è stato coinvolto direttamente in quanto "rappresentante" della montagna e gestore dei sentieri che l'attraversano. I danni ovviamente non sono stati ancora quantificati ma pensiamo che siano consistenti e che necessitino di una grande forza per poter essere risanati.
L'appello della Sezione Agordina ma anche dei vertici regionali e nazionali del CAI è di non affrettarsi a praticare i sentieri in quanto la situazione idrica dei torrenti e la stabilità dei versanti è ancora pericolosa.
Avremo tempo e modo di verificare i danni provocati dall'incendio sulle Pale di San Lucano e sui sentieri dell'Agordino e di programmare in sicurezza gli interventi necessari.
La Sezione ringrazia altresì tutti coloro che si sono prodigati per limitare i danni durante il sopracitato incendio che ha ferito gravemente una delle montagne simbolo della Conca Agordina e dell'alpinismo.

Tale utenza non deve tuttavia essere utilizzata per richieste di soccorso urgente che dovranno essere indirizzate ai tradizionali numeri 112 - 113 - 115 - 118.
Per avere tempestivi aggiornamenti sulle condizioni meteorologiche è consultabile il sito: https://www.regione.veneto.it/web/protezione-civile/cfd dove sono presenti i bollettini di nowcasting emanati dal Centro Funzionale Decentrato della Regione.
Ulteriori informazioni sulle cautele da adottare in situazioni critiche sono disponibili sul sito: http://iononrischio.protezionecivile.it/alluvione/materiali-informativi/
Allegati Notizia

Data ultimo aggiornamento: 08/01/2019
Piazzale G. Marconi n. 1 - 32021 Agordo (BL)
P.Iva IT 00103340253
agordo@agordino.bl.it PEC: comune.agordo.bl@pecveneto.it